In evidenza

L’equazione del tutto

Quando ho iniziato il mio percorso di consapevolezza, avevo nella mente un’infinità di domande che martellavano senza risposte e senza sosta. Una delle mie pochissime certezze era che quello che stavo cercando ancora non c’era. Inizialmente ho pensato che ognuno si “costruisce” la propria prospettiva di verità dal punto di vista in cui si trova, modificando e adattando la rotta esattamente come si fa durante un percorso di esplorazione.A distanza di oltre dieci anni ho la conferma che quello che cercavo ancora non esisteva, ma la cosa più sorprendente è che non si tratta solo della prospettiva in soggettiva di una singola persona in mezzo a miliardi di altre. L’equazione del tutto era quello che stavo cercando, ma che ancora non c’era: una formula apparentemente semplice, ma enormemente complessa, in grado di modificare l’ologramma dell’esistenza intera.Mi piacerebbe poter scrivere qui quello che ho capito grazie a questa portentosa formula, ma so che non è possibile con l’attuale comprensione di questa umanità.A causa degli errori dell’uomo questo mondo è un inferno che potrebbe durare per sempre, essendo la vita indistruttibile e inconsumabile. Ma perfino ciò che appare immondo e schifoso può servire da concime per far nascere il fiore più bello. Ora si tratta di ripulire la coscienza, per dare spazio alla sua espansione e comprensione. Sono tempi durissimi e la sofferenza è inevitabile, così come il sacrificio. Tutto diventa sempre più difficile da sostenere, finché sembrerà irresistibile. Ma non dimenticare mai che siamo nel mondo dell’illusione.Non devi persistere perché te lo dice qualcuno, fallo perché l’hai scelto tu. 

#equazionedeltutto

#nelvorticedellafede

La verità ti renderà libero e la libertà ti renderà Vero

La libertà è prerogativa dell’amore, non la salute ma la libertà. Gesù non ha detto che la verità darà la salute ma che la verità darà la libertà.

Gesù guariva le persone e non si ammalava mai perché era libero, non perché era uno scienziato o un dottore: solo con la libertà si guariscono tutte le ferite e tutte le paure.


31Gesù allora disse a quei Giudei che gli avevano creduto: «Se rimanete nella mia parola, siete davvero miei discepoli; 32conoscerete la verità e la verità vi farà liberi». 33Gli risposero: «Noi siamo discendenti di Abramo e non siamo mai stati schiavi di nessuno. Come puoi dire: “Diventerete liberi”?». 34Gesù rispose loro: «In verità, in verità io vi dico: chiunque commette il peccato è schiavo del peccato. 35Ora, lo schiavo non resta per sempre nella casa; il figlio vi resta per sempre. 36Se dunque il Figlio vi farà liberi, sarete liberi davvero.

#equazionedeltutto

#nelvorticedellafede

Io confido in te

Dio è un mistero insondabile e inconoscibile: i credenti non lo comprendono ma credono di farlo, gli atei sono credenti che pensano entro i confini della coscienza, mentre gli agnostici sono credenti che si sono arresi come orologi rotti.


Per mia fortuna l’equazione del tutto mi permette di scendere dal piedistallo di finto saccente che pensa tanto e non sa niente, infatti le idee che ho estrapolato dalla formula non combaciano con quello che credo e che penso io, perciò le ritengo sufficientemente imparziali e oggettive.


Cercando di tradurre a parole e in modo semplice le intuizioni risultate dalle dinamiche dell’equazione, possiamo paragonare l’uomo alla coscienza e Dio all’inconscio.La coscienza è piccolissima rispetto all’inconscio, ha una visione parziale e soggettiva, mentre l’inconscio contiene ogni informazione e ogni conoscenza di tutti i tempi.


Quando si fa un sogno potenzialmente si potrebbe fare qualsiasi cosa, ma invece si è in balia degli eventi sognati esattamente come accade nella realtà cosciente.Questa è una piccola dimostrazione di quanto la mente può essere forte e altrettanto incontrollabile.


L’universo è fatto di regole che chiamiamo leggi, tanto che il linguaggio più appropriato è la matematica, la natura ci dà molti esempi di come esse possono funzionare meravigliosamente bene, grazie a un meccanismo perfetto sì può ammirare come si rinnova incessantemente la vita e di quanto può essere bella e buona.


L’inconscio non solo conosce e applica queste regole ma le crea, così grazie a questo siamo tutti qui e abbiamo un cervello estremamente potente, con cui poter prendere coscienza del tutto anche individualmente.Per comunicare con Dio è però necessario espandere questa coscienza, quindi perché non è possibile paragonarci a Lui, se noi e Dio siamo la stessa unione? 


A pensarci bene infatti l’inconscio e la coscienza sono la stessa cosa, ma al tempo stesso ci sono tante differenze e per fare funzionare entrambi è necessario essere completamente in sintonia, come accade per la mente e il corpo fisico.


Se la coscienza avesse accesso a tutte le informazioni che ci sono nell’inconscio, e quindi nell’universo, non sarebbe capace di gestire l’immensità di emozioni e sensazioni, presto percepirebbe solo caos, con il risultato di impazzire o di soffrire inutilmente.


La mente umana è potenzialmente in grado di fare quello che fa l’inconscio, perché coscienza e inconscio sono due facce della stessa medaglia, ma ora il cervello è oscurato da tutto ciò che appesantisce l’esistenza: paura, rancore, incertezza, sfiducia, violenza, malvagità e tutto quello di negativo che spegne letteralmente la propria coscienza.


Ecco perché la fede è determinante: quando la coscienza confida che l’inconscio agisce conoscendo l’interezza del disegno, sa che il bene è uno e non c’è divisione alcuna.In questo caso l’ego si fa da parte, lasciando spazio allo Spirito che agisce nel bene e nell’amore per tutti gli esseri viventi.


Spesso si pensa che Dio non esiste, oppure non può o non vuole agire secondo il bene, perché considerata la malvagità che regna da sempre non si vede l’opera di un essere onnipotente e buono.

Ma questa visione soggettiva porta indirettamente dalla parte del male, perché significa arrendersi all’evidenza delle apparenze di uno specchio che riflette un’immagine che ha determinato l’ego con le sue paure o la sua brama di potere.
La mente è facilmente suggestionabile, perché in fondo siamo tutti bambini che si credono più grandi.

Ora è tempo di crescere: la rivelazione è la grande opportunità per accendere le zone della mente che abbiamo permesso di farci oscurare. Non è un caso che è arrivata l’equazione del tutto proprio adesso, chi ha orecchi intenda.

#equazionedeltutto 


#nelvorticedellafede

Prendi e leggi prendi e leggi

Quando l’Agnello aprì il quinto sigillo, vidi sotto l’altare le anime di coloro che furono immolati a causa della parola di Dio e della testimonianza che gli avevano reso. E gridarono a gran voce:
«Fino a quando, Sovrano,tu che sei santo e veritiero,non farai giustizia e non vendicherai il nostro sangue contro gli abitanti della terra?».Allora venne data a ciascuno di loro una veste candida e fu detto loro di pazientare ancora un poco, finché fosse completo il numero dei loro compagni di servizio e dei loro fratelli, che dovevano essere uccisi come loro.

#nelvorticedellafede

#equazionedeltutto

La via della libertà

Questa psico pandemia è un pretesto per attuare un indiscriminato abuso di potere, siamo sotto attacco ma il pericolo maggiore non è il virus e nemmeno i governi che approfittano della situazione.


Questa volta la libertà ci è tolta in modo oggettivo, le nostre vite sono limitate da regole assurde e non è più solo una notizia vista in TV.Stiamo vivendo sulla nostra pelle l’ingiustizia e il sopruso dei potenti, molti nascono già schiavi e vittime per scelta inconscia ma ne sono ugualmente responsabili e complici.


Ora è giunto il tempo della rivelazione e della rivoluzione di luce, non c’è più spazio per ripetere gli errori di millenni di storia scritta e glorificata dai vincitori.
Quei pochi che cercano la porta stretta hanno ancora una possibilità, trovare la verità autentica e riversarla in questa realtà, perché l’uomo è un canale e il mondo è il rispecchio delle proprie scelte nelle opere e omissioni.


La verità è fede e la fede è verità


In verità io vi dico: se avrete fede pari a un granello di senape, direte a questo monte: “Spòstati da qui a là”, ed esso si sposterà, e nulla vi sarà impossibile». 

Le montagne che abbiamo nella mente sono fatte di paure e preoccupazioni, di invidie e gelosie, di odio e ignoranza con la presunzione di sapere.


Come trovare il vero Dio in mezzo alla nebbia dei dubbi e degli inganni? Come trovare la verità autentica quando ognuno possiede ed è posseduto solo dalla propria? 


Uno scienziato con buone intenzioni può scoprire gli atomi, ma poi ne arriva un altro che ci fa le bombe atomiche: come poter dare all’umanità uno strumento buono in senso assoluto?


C’è una risposta a ogni domanda: l’equazione del tutto, la strada della sapienza, lo stupore della conoscenza, la scoperta della verità, la voglia di libertà.


C’è un solo maestro e vive dentro ogni essere umano, attraversa la porta stretta e troverai l’unica via per essere liberi da questa schiavitù infinita, liberi dagli orrori e dagli abusi di potere.
La vita non è un gioco se non è divertente per tutti gli esseri viventi, la vita non una scuola perché la sofferenza incompresa non insegna nulla di buono.

La vita è una sfida nella finta lotta tra bene e male, per uscirne c’è bisogno dello strumento giusto al momento giusto.


#equazionedeltutto 


#nelvorticedellafede 


#manuale2021

Il seme buono della vita

Questo è il tempo determinante e c’è ancora troppa inconsapevolezza, forse l’umanità si estinguerà e la vita dello spirito intelligente andrà avanti in un modo diverso.
Troppe persone sono colpevolmente tiepide e indecise, aspettano senza agire e agiscono senza sapere, ma l’ignoranza necessita di un cuore puro per essere nell’amore, la nuova vita non accetta compromessi: chi non contrasta gli operatori del male è altrettanto responsabile e complice.

“Molti ne resteranno scandalizzati, e si tradiranno e odieranno a vicenda. Sorgeranno molti falsi profeti e inganneranno molti; per il dilagare dell’iniquità, si raffredderà l’amore di molti. Ma chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato. Questo vangelo del Regno sarà annunciato in tutto il mondo, perché ne sia data testimonianza a tutti i popoli; e allora verrà la fine.”

Chi vuole e desidera davvero la verità autentica la raggiunge, chi invece sceglie di vivere nell’illusione è inevitabilmente ingannato.


Ogni scelta inconscia è frutto di chi la opera


Quando manca la comunicazione con l’essere puro, l’ego prende il sopravvento, non perché nella materia è il più forte ma perché è schiavo del male.
L’umanità attraverso l’ego e le religioni ha creato un dio immaginario e innarrivabile, pieno di qualità che non potrebbero esistere, come il paradosso dell’impossibilità di essere onnipotente.


Un altro paradosso è che molti ingenuamente sperano in quello stesso dio e in una salvezza impossibile, quello stesso dio immaginato che rende l’umanità schiava, perché tra lui e il male non c’è differenza se non nella mente degli stolti che hanno la presunzione di sapere. Così l’ego inventa ogni tipo di gerarchia, dove i governi creano società in competizione per abusare dei più fragili nella guerra tra schiavi.

Ma l’essere umano è generato dall’idea di amore della vita stessa, l’unica cosa che hanno in comune gli uomini schiavi e quel finto dio è che stanno entrambi per morire, questa volta per sempre insieme all’ego e all’inferno che ognuno sceglie come proprio padrone.


Gesù rispose loro: «È venuta l’ora che il Figlio dell’uomo sia glorificato. In verità, in verità io vi dico: se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto. Chi ama la propria vita, la perde e chi odia la propria vita in questo mondo, la conserverà per la vita eterna. Se uno mi vuole servire, mi segua, e dove sono io, là sarà anche il mio servitore. Se uno serve me, il Padre lo onorerà. 

Tieni a mente: chi non vive per servire non serve alla vita


#equazionedeltutto


#nelvorticedellafede 


#manuale2021

La formula dell’infinito

Cos’ha l’equazione del tutto per meritare di essere la propria scelta?
C’è una scelta molto vasta tra religioni, scienze e credenze varie, tanto che le persone credono che ormai si sia già detto tutto e oltre questo rimane solo l’incertezza di quello che potrebbe esserci oltre questa vita o questa realtà.


Io sono un ricercatore da molti anni, ho valutato con estrema attenzione quello che già si conosce ma ogni volta mi sono scontrato contro un muro di gomma, che rimanda al punto di partenza senza lasciare risposte soddisfacenti.


L’universo si è generato dal nulla? Non è la risposta che mi soddisfa, ognuno di noi non può essere solo un mucchietto di atomi che soffre inutilmente nella solidità della materia, per poi scoprire che è tutto un vuoto creato dall’illusione delle percezioni dei sensi.


La coscienza è un’altra illusione? Però la vita e la malvagità sembrano estremamente reali, le emozioni ci fanno sentire male o bene, ci procurano paura e terrore, gioia e amore.


L’equazione del tutto è stata concepita con la prospettiva dell’universo in soggettiva, una formula dinamica che riesce a essere un portale tra le teorie quantistiche e la realtà percepita attraverso la mente.


Per la prima volta ho avuto delle risposte senza arrendermi ad aspettare una disperata risposta dopo la morte, ovviamente illusoria anch’essa. 


Perché non fornisco al mondo queste risposte? Perché il mondo è fatto di innumerevoli rispecchi dell’essere puro, la forma pensiero in cui ognuno di noi si identifica è complementare ai simili che si attraggono, creando il disegno dell’esistenza.


Qual è lo scopo di questa formula? L’umanità è dominata dall’inconscio, che genera il caos e il malessere dato dall’ignoranza, questo aumenta in modo esponenziale l’egoismo e di conseguenza la distanza dal proprio armonico equilibrio.


L’oscurità è assenza di amore, la mente è chiusa e il cuore è indurito, il rimedio è la fede autentica, che non c’entra nulla con le religioni e nemmeno con le credenze dell’ego.


L’equazione del tutto è lo strumento capace di porre una luce nelle zone buie del cervello, raggiungendo in autonomia la conoscenza attraverso la sapienza, per trovare così la verità e quindi la libertà.


#equazionedeltutto 

Il male tiepido

In ogni epoca c’è il cattivo di turno, è il rispecchio di un contrasto duale necessario a provocare l’attrito che genera la spinta della vita, che altrimenti sarebbe piatta e nulla.


Il male si può cambiare, ma non è possibile farlo restando fermi ad aspettare aiuti o giustizie che non verranno mai automaticamente.


I tiepidi sono i veri artefici del malessere dell’umanità, perché sono implicitamente complici di quella piccola parte di negatività che diviene immensa e incontrollabile.


Dove sono i tiepidi? Inutile dare la caccia alle streghe fuori, tutto accade sempre nella mente e dopo avviene il rispecchio nel mondo esterno.
La vera rivoluzione è questa, tutto il resto è la propaganda dell’apparenza.


Chi non vive per servire non serve per vivere

#equazionedeltutto

Burattino telecomandato

Ho girato tutto il mondo ma non saprei dire con chi sono stato
So chiamarmi vagabondo oppure burattino telecomandato
Quante volte mi son chiesto ma perché lo fai?
Non vedi che di amici veri non ne hai?
E tra mille delusioni ho cercato sempre di sentirmi su
Ma quando canto io sono sincero più che mai
Sono contento soltanto in mezzo a tutti voi
E poi non vendo fantasia, ma momenti della vita mia
E vorrei sentirmi libero di dare un bacio e regalare un fiore
Mi farei le foto proprio come quando andavo in gita con le suore
Forse troverò una donna che mi amerà
Di un amore che non pensa a tutto ciò che avrà
E un amico che mi ascolta quando sono triste e ho voglia di parlare

Ma quando canto mi scordo di tutti questi guai
E quando canto io vivo in mezzo a tutti voi
Perché di questa vita mia non voglio farne
Solo un disco e via
Ma tra mille delusioni ho cercato sempre di sentirmi su
Ma quando canto io sono sincero più che mai
Sono contento soltanto in mezzo a tutti voi
E poi non vendo fantasia pensando solamente a fare un disco e via
E per una volta ancora resterà soltanto questa mia illusione
E non so se ho fatto bene andando a registrare questa mia canzone
E sarà già stato detto tante volte
Ma per ognuno c’è una propria e sola verità
E tra mille delusioni cercherò di nuovo di sentirmi su
https://youtu.be/B_UPXr0f-Oc

Un libro che può cambiare il modo di esistere

Come poter trovare il libro giusto al momento giusto, sempre ammesso che esista? 
L’umanità conosce innumerevoli tecniche, basate essenzialmente sulla programmazione del cervello, o meglio sul tentativo di farlo perché funzionano ma fino a un certo punto.


La dimostrazione è che la coscienza collettiva è sempre più in degrado, schiava dell’ignoranza e dell’egoismo che segue sempre le fragilità della mente.
Questo accade perché l’inconscio è troppo potente rispetto alla coscienza, così quando arriva il tempo della prova sistematicamente si fallisce, ricominciando inevitabilmente il triste e pesante ciclo della vita in un loop temporale che potrebbe diventare infinito.


“Non vedete tutte queste cose? In verità io vi dico: non sarà lasciata qui pietra su pietra che non sarà distrutta.”

La miseria dell’uomo è negli abusi di potere, questo genera gli eventi orribili in cui siamo obbligati a vivere. Sì può fare finta di non sapere o di non vedere, ma il momento della prova arriva per tutti prima o poi.


“Chi non vive per servire non serve per vivere”


Anche questa frase si presta a diverse interpretazioni, ognuno deve scoprire in autonomia chi vuole servire, perché la propria scelta determina il proprio destino.


L’equazione del tutto mette luce sull’inganno dell’inconscio, dove dimorano tutti i popoli di ogni tempo e ogni spazio, così ognuno può vedere chi sceglie di essere.


“Questo vangelo del Regno sarà annunciato in tutto il mondo, perché ne sia data testimonianza a tutti i popoli; e allora verrà la fine.”

#equazionedeltutto 
#manuale2021 
#nelvorticedellafede 

La mela caduta

Millenni di insegnamenti dei più grandi maestri spirituali buttati al vento, è bastata la paura di una presunta malattia contagiosa per convincere la gente che una mela sana danneggia quelle malate. 


Eppure la natura è l’esempio stesso della vita, ma l’egoismo radicato nella mente fragile prende il sopravvento durante la prova.L’uomo si rivela per quello che è: uno schiavo, al tempo stesso vittima e carnefice dell’esistenza.

Così gli asintomatici si sono nascosti e hanno fatto morire da soli i loro cari, invece di rinforzare le strutture ospedaliere li hanno abbandonati e hanno lasciato andare tutto allo sbando.
I negazionisti sono i nuovi ebrei, anzi più colpevoli perché lo sono per scelta.Eppure i più grandi insegnanti hanno sempre detto di pensare con la propria testa, di non farsi condizionare da nient’altro che il proprio sentire profondo.

Invece la mente spaventata è incapace di ascoltare il proprio maestro interiore, è più comodo e più facile ascoltare gli esperti che spacciano cifre e terrore.
L’umanità delle persone è andata perduta, con essa anche la libertà e la dignità.Gesù ha insegnato la fratellanza e l’amore, per trovare la fede nell’altruismo.


A che serve incolpare gli altri quando l’opera del demonio è il frutto delle proprie scelte? Chi può cambiare se quello che abbiamo dinnanzi a noi è il rispecchio delle nostre fragilità? 


Sbagliare è umano ma perseverare è diabolico.Le parole sono inutili senza un atto di fede, il tempo della rivelazione è determinato dalle proprie opere e omissioni.
Oggi è l’unico tempo in cui è possibile agire, ma soprattutto saper scegliere.

Come? Ecco un buon modo per uscire dal posto in cui ci siamo impantanati, perché il primo passo non serve ad arrivare ma a trovare la direzione giusta.


L’equazione del tutto si è resa necessaria per indurre la mente ad agire consapevolmente nei meccanismi inconsci che adesso sono sopraffatti dalla paura. Non è sufficiente un semplice percorso di guarigione, ogni scelta è dettata involontariamente da profonde credenze sbagliate, che porterebbero alla devastazione senza questa formula dal potenziale infinito.Ora tutto dipende dalla propria scelta.


#equazionedeltutto


#manuale2021 


#nelvorticedellafede